AGENZIA VIAGGI IN CASTELLANZA

"Sono i sogni a dare forma al mondo"  

"Sono i sogni a dare forma al mondo"  

La terra del Sorriso

Bangkok è una delle città più entusiasmanti del mondo; sede del governo da oltre 200 anni, quando fu costituita in seguito ai continui saccheggi di Ayuttaya (l'antica capitale) da parte dei Birmani. Templi, case e mura vennero smantellati e  trasportati fino a Bangkok dove venne ricostruita la città con le dimensioni dell'antica capitale. Oggi Bangkok è una scintillante metropoli con due affascinanti volti: quello della città vecchia con i palazzi e i templi del XVIII secolo e la città moderna con i suoi centri commerciali e le aree di sviluppo lambite dal fiume. Qui potrete scegliere di visitare le bellezze monumentali della città, rilassarvi in qualche parco oppure avventuravi nella vita notturna e nei vivaci negozi e mercati per fare shopping. 
Tra le innumerevoli attrazioni meritano una menzione il Palazzo Reale e il Tempio del Buddha di Smeraldo; questa parte della città con i templi dorati, le torri a spirale e le decorazioni sfavillanti, si erge protetta da una fortezza bianca.

 

Non può mancare la visita a uno dei tanti mercati che popolano la città: ce ne sono tantissimi, per tutti i gusti e di tutti i generi. Alcuni prendono vita solo nel weekend, altri la sera, alcuni sono più noti, altri meno conosciuti e fuori dai classici giri turistici. Tutti però permettono di dar sfogo alle tue abilità di compratore e di tornare a casa con qualche capo od oggetto interessante. Una menzione particolare va al mercato galleggiante di Damnoen Saduakda dove si viaggia sulle tipiche barche le longboat, si compra, si tratta e si fanno acquisti, sulle imbarcazioni. 

Vi consigliamo di non perdere l'escursioni a Kanchanaburi dove potrete visitare la ferrovia della morte che collega la Thailandia con la Birmania e il "Tiger Temple" è un centro protetto per animali selvatici come cinghiali, cervi, antilopi, bufali, scimmie: qui vivono anche delle tigri con i loro cuccioli nati in cattività che i visitatori possono anche avvicinare quando gli inservienti fanno uscire i felini dalle loro gabbie.

 

All’estremo nord della Thailandia, si incontra un mondo completamente diverso: catene montuose, vallate e città con meravigliosi templi in stile locale e una popolazione particolarmente cordiale abitano questa zona. Un ambiente autentico, dove il tempo scorre ancora lento, scandito dal suono delle campane dei monaci nei templi buddisti e dai ritmi arcaici che regolano la vita nei villaggi. Il capoluogo della regione è Chiang Mai, la rosa del nord. È una città d’arte con più di 300 templi, base di partenza verso i villaggi tradizionali che sorgono sulle montagne. Sempre nel nord, Chiang Rai è la porta di ingresso del celeberrimo “Triangolo d’Oro”, città di origini antichissime dalla natura incontaminata con templi, villaggi e numerose possibilità di escursioni lungo il fiume Kok fino al Mekong. Sul versante opposto Mae Hong Son è una cittadina adagiata in una profonda vallata circondata da alte montagne. È bello passeggiare nel suo mercato mattutino quando arrivano gli abitanti dei villaggi a vendere le loro mercanzie alimentari.

Tra le mete che vale la pena visitare durante un viaggio in Thailandia c’è di certo il Parco storico di Sukhothai, già da tempo inserito nell’elenco dei siti protetti dall’Unesco per la sua importanza storica e culturale. Il parco archeologico è molto vasto e comprende le rovine della città di Sukhothai, oltre ai resti delle città limitrofe. Gli edifici e i monumenti ritrovati in questa area archeologica, sono circondati da possenti mura di cinta e rappresentano il maggiore e più importante esempio di architettura Thai del Paese.

 

SI tratta di un arcipelago di circa una cinquantina di isole sparse nell’estremo lembo sud occidentale della Thailandia; Phuket è la principale isola della Thailandia, dove la pace, la tranquillità e lo star bene regnano di giorno, mentre di notte si trasforma in uno sfrenato divertimento. Vanta ben 70 spiagge in massima parte affacciate sulla sponda occidentale dell’isola alcune delle quali giustamente famose come la lunghissima Mai Khao dove da novembre a febbraio vanno a deporre le uova le tartarughe marine. Tra le spiagge più note, Karon e Kata. Phi Phi island è diventata in pochissimo tempo una delle destinazioni più gettonate della Thailandia meridionale grazie a un mare dalle acque trasparenti che consente ai coralli di espandersi fino a grandi profondità e a dare il meglio di se nella costruzione delle loro cattedrali di calcare. Infine Koh Lanta e Koh Lipe le più piccole e ancora poco turistiche. 

 

Koh Samui, Koh Phangan e Koh Tao, si prestano ad un viaggio soprattutto nel periodo estivo. Koh Samui, scoperta dai primi viaggiatori negli anni ‘70 è caratterizzata da una natura rigogliosa e da acque verde smeraldo, e da sempre considerata la destinazione preferita nel paradiso tropicale thailandese dalle spiagge di finissima sabbia bianca, con le caratteristiche noci di cocco. Alle magnifiche spiagge e conchiglie si alternano cascate, giungle e colline e alla tipica vacanza di sole e mare si affianca la possibilità di escursioni nei paesini dell’interno e al parco marino di Ang Thong. Da Samui si possono raggiungere le isole di Koh Phangan e di Koh Tao, ideali per chi ama le immersioni e trascorrere qualche giorno in relax e tranquillità sotto il sole.